Autenticazione su siti web Google senza password

Autenticazione su siti web Google senza password

Google dice addio alle password

La società di Mountain View ha annunciato che da oggi è possibile verificare la propria identità utilizzando il riconoscimento dell’impronta digitale o il codice di sblocco del proprio dispositivo Android per alcuni dei servizi Google. Il nuovo metodo di autenticazione è già disponibile per gli smartphone Pixel e arriverà su tutti i dispositivi con a bordo Android 7 e versioni successive nei prossimi giorni.

Sicurezza e privacy

Questo vuol dire che per accedere a un determinato sito, l’utente non sarà più costretto a inserire la classica password (molto spesso vulnerabile) ma potrà utilizzare i metodi di sblocco impostati per il proprio smartphone (riconoscimento dell’impronta digitale, PIN e sequenza). In questo modo, inoltre, i dati non verranno inviati ai server di Google ma resteranno salvati in locale sul dispositivo.

Inserendo il codice di sblocco dello schermo o utilizzando il sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali, il sistema riconoscerà che la persona che sta cercando di accedere è chi dice di essere. Per il momento, è escluso il riconoscimento del volto ma non è detto che non possa essere inserito in futuro.

La nuova funzione è frutto della collaborazione di Google con la FIDO Alliance e W3C che ha portato Android a essere certificato FIDO2 e che permette di utilizzare, per i servizi Web, lo stesso modo di autenticazione usato per le applicazioni native di Android.

La novità, per ora, riguarda solamente casi in cui l’utente si sia già autenticato in precedenza con il proprio nome utente e password, inoltre, per ragioni di sicurezza, può ancora capitare che Google, di tanto in tanto, chieda all’utente di confermare la propria identità. Un sistema, questo, che è ancora in fase di perfezionamento, ma che sicuramente determina un altro passo verso il futuro, rendendo l’esperienza utente sempre più semplice e veloce.

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...