Google Fligths la nuova app di Google che ci avvisa se il nostro volo è in ritardo

Quante volte ci è capitato di programmare nel dettaglio gli spostamenti per arrivare in aeroporto ed evitare le corse folli dell’ultimo minuto o di essere in largo anticipo e poi non sapere come passare il tempo nell’attesa di imbarcarsi!  Quindi ci si sveglia all’orario giusto dopo aver calcolato perfettamente il tempo del tragitto, si arriva in aeroporto nell’orario preciso, in base alla nostra tabella di marcia, e poi si scopre che il volo prenotato decollerà due ore dopo, costringendoci ad attese snervanti tra bar e negozi, o a telefonate di rettifica sull’orario di arrivo…etc. Un disagio non indifferente sia per chi si sposta per piacere sia per chi lo fa per lavoro. Ancora per poco però. L’inconveniente dei voli in ritardo potrebbe essere non evitato, ma previsto da una nuova funzione di Google Fligths, l’app di Google dedicata alla gestione degli orari di viaggio. Il sistema è già capace di segnalare ai passeggeri i problemi che possono emergere in fase di spostamento, come nel caso di una cancellazione del volo. Ora però l’azienda sostiene di potersi spingere oltre e anticipare i ritardi, fornendo anche i dettagli del problema e i tempi di risoluzione. Il servizio, per ora, è destinato ai passeggeri dei voli economy, più soggetti agli imprevisti rispetto ai clienti che si muovono in business class.

google filights

Un algoritmo creato appositamente per controllare gli spostamenti degli aerei

In base a quello che è stato comunicato sul blog ufficiale di Google, la funzione si basa su un algoritmo capace di anticipare i ritardi ancora prima dell’annuncio ufficiale. Il sistema analizza i dati storici a disposizione e fa il suo pronostico, se la segnalazione va oltre il margine di accuratezza, che deve essere superiore all’80%, allora viene inviato l’avviso direttamente all’utente. L’azienda consiglia, ovviamente, «di arrivare comunque in tempo in aeroporto», ma aggiunge che «l’informazione potrebbe aiutare a gestire le attese e prevenire sorprese». All’utente basta inserire il numero del suo volo, compagnia e tratta per essere aggiornato sullo stato del volo stesso. Per ora il servizio è disponibile su American Airlines, Delta e United Airlines.

 

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...