Google Maps funziona offline: competitor in guardia!

A chi non è capitato di andare all’estero o in montagna, aver bisogno di trovare le indicazioni stradali tramite Google Maps e scoprire di non poter usufruire del servizio perché sprovvisti di connessione Internet?

 

E’ successo a tutti, vero?

Sarà successo di sicuro anche a Larry Page e Sergey Brin, perché da pochi giorni Big G ha deciso di risolvere il problema una volta per tutte.

 

google-maps-offline

 

Ovvero?

Ovvero il servizio di Google Maps da Novembre scorso è fruibile anche off-line via smartphone e tablet. Una vera e propria rivoluzione che va a rispondere al bisogno di milioni di utenti.

 

Quella di Google è una mossa tanto intelligente quanto attesa, perché negli ultimi anni sono stati tanti i competitor che sono riusciti ad inserirsi nel mercato, proprio a causa di questa grande domanda da parte del pubblico e mancata risposta da parte di Google.

 

Tante sono le app di navigazione nate negli ultimi nati utilizzabili senza connessione Internet. Se il suo time to market, ovvero la risposta alla domanda del mercato fosse stata più pronta non avrebbe perso così tante occasioni.

 

Adesso, bisognerà convincere non solo chi non ha app per la navigazione ad utilizzare Google Maps offline, ma anche coloro che hanno già un sistema off-line scaricato/comprato, a lasciare tale servizio in favore di Google Maps off-line.

 

Cosa sta facendo Google per ingraziarsi gli utenti?

Google dà la possibilità sia agli utenti Android che Apple di scaricare l’area geografica interessata sul proprio smartphone o tablet per poter navigare con tutta tranquillità quando si troveranno a non avere una connessione internet attiva.

 

Adesso, anche senza internet si possono:

  • ricevere indicazioni stradali
  • trovare informazioni i utili sui luoghi d’interesse, ad es. orari di apertura, telefono, recensioni

 

Utile vero?

Per chi non avesse ancora chiaro il procedimento, ecco un estratto dal blog ufficiale di Google:

«Per scaricare un’area, è sufficiente cercare una città, una regione o una nazione e cliccare poi su “Download” nella relativa scheda, oppure andare su “Aree offline” nel menù di Google Maps e premere il pulsante “+”. Una volta scaricata la mappa, nel momento in cui Google Maps rileverà una connettività limitata o assente, passerà automaticamente alla modalità offline, mentre tornerà a quella online quando la connessione verrà ripristinata, così da garantire l’accesso alla versione completa di Maps, che comprende il traffico in tempo reale. Per impostazione predefinita, l’applicazione scaricherà le mappe sul vostro dispositivo solo quando sarete collegati a una rete Wi-Fi, in modo da evitare addebiti elevati per il consumo di dati».

Brava Google!

 

Tratto liberamente da: Google Maps ora funziona anche in offline. Così Big G può far male ai competitor, Biagio Simonetta, Nova24 Tech

 

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...