Le migliori app per andare in vacanza gratis.. o quasi

Negli ultimi anni viaggiare, anche verso mete lontane, costa sempre meno. Un ringraziamento particolare va dato alla Sharing Economy.

 

Ma cos’è la Sharing Economy?

La Sharing Economy è un modello basato sulla condivisione di beni, servizi, dati e abilità, attuato in forme anche molto diverse fra loro, il cui fine è sempre generare un valore aggiunto per gli individui e la comunità attraverso la collaborazione.

In questo processo un ruolo decisivo è stato giocato dalle nuove tecnologie, in particolar modo quelle legate al web, che hanno facilitato l’acquisto, la vendita e soprattutto la condivisione di beni e servizi.

Tornando ai viaggi, un’espressione concreta della Sharing Economy è proprio quella della condivisione della propria casa. Il bene più importante di tutti.

La tecnologia aiuta milioni di persone che, nel vero spirito della condivisione, decidono di scambiare o affittare ville, appartamenti o semplici stanze per andare in vacanza a costi bassi.

I più “social” decidono di rimanere in contatto creando comunità di travelers in giro per il mondo.

 

Vediamo l’interessante TOP 5 mondiale delle app per la condivisione di case per vacanze

 

app vancanza tms


#1 L’app di Lusso – Lovehomeswap

Raggruppa 68mila case sparse in giro per il mondo accomunate da un unico fattore, il lusso: Ville, loft, cottage da 4 stelle in su.

Per partecipare bisogna iscriversi al club di riferimento (a partire da $20) e lo scambio può avvenire in due modi:  o ci si scambia l’abitazione direttamente decidendo di andare in vacanza negli stessi giorni o la si cede in affitto e si va in affitto da un’altra parte.

#2 L’app tradizionalista – Vacasa
Vacasa si sostituisce all’agente immobiliare e offre una rete di 2000 appartamenti o case vacanze in affitto negli Stati Uniti, fra cui California e Oregon, Messico, Belize e Panama. Naturalmente c’è un gran varietà di prezzi, a seconda dell’alloggio che si sceglie.

#3 L’app per i giovani – Magpie 

Magpie, ancora in versione beta, è rivolta ai giovani viaggiatori che possono usare la piattaforma per cercare altri ragazzi con cui condividere una stanza o scambiare la propria abitazione senza spese.

#4 L’app marketplace – Vacatia 

Vacatia è un resort marketplace dedicato alla vacanza tra amici, ma soprattutto in famiglia. Qui, infatti, le famiglie possono acquistare case in multiproprietà e decidere in base a un calendario quando utilizzarla durante l’anno. Comodo, vero?

#5 L’app per famiglie – Knok 

Chi ha figli piccoli sa che quando si girovaga per il mondo l’organizzazione può diventare un po’ difficile. E allora, che fare?

Knok risolve il problema proponendo scambi di case tra famiglie nelle mete turistiche più famose di tutto il mondo.

In questo modo la famiglia può esplorare una nuova città, avere nuove avventure, pur mantenendo il calore e l’accoglienza del focolare domestico!

 

E tu…. quale app sceglierai per le tue prossime vacanze? 🙂

 

Articolo tratto liberamente da “Le migliori app per andare in vacanza”, Nova 24 Tech

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...