MateBook; i nuovi Notebook di casa Huawei

Anche Huawei si lancia nel mondo dei notebook, entrando in scena nel mercato mondiale con tre nuovissimi modelli: MateBook X, MateBook E e MateBook D. I tre notebook sembrano quindi una conferma che anche in questo settore Huawei vuole fare sul serio, pensando a modo suo la convergenza fra mobile e computing, per una fascia di utenza medio alta, professionale, con un’elevata capacità di spesa.

matebook

Vediamo insieme come sono fatti

MateBook X

E’ più piccolo di un foglio A4 e ha un design che si fa subito notare: lo definiscono il notebook “senza bordi” più piccolo al mondo, ha lo schermo da 13 pollici a risoluzione 2K (2160 x 1440 pixel), impreziosito da un rapporto “screen-to-body del 88%” e una cornice esterna di soli 4.4 mm, attributi che ampliano di molto la superficie visualizzabile e pesa solo 1.050 grammi. Ha un processore Intel Core i5-7200U di settima generazione, ma la vera chicca è rappresentata dal tasto lettore delle impronte digitali dotato di chip criptato indipendente. Questo sistema offrirà la possibilità di lavorare con Windows Hello, la funzione di riconoscimento gestuale e dello sguardo di Windows 10, che permette di accedere al MateBook X attraverso l’impronta digitale con un singolo tocco.

L’autonomia dichiarata è di 10 ore, il prezzo di listino per la versione italiana è fissato in 1.399 euro. Le varianti più performanti a livello di capacità di memoria, processore e sistema operativo costano 1.599 e 1.699 euro.

MateBook E

La nuova proposta 2-in-1 segue l’idea della serie X nell’allargare il più possibile la superficie di lavoro dello schermo touch da 12 pollici, la tastiera (rimovibile) può arrivare ad un’angolazione regolabile fino a un massimo di 160 gradi. Un notebook da utilizzare anche come tablet, che mette a disposizione degli utenti la potenza di elaborazione delle nuove Cpu Core i5 di Intel. Rispetto al top di gamma questo portatile offre qualcosa in meno per la voce audio (comunque supportata da due speaker integrati) e quella della batteria (meno potente), ma ne replica il sistema di autenticazione con impronte digitali. In Italia è già disponibile da giugno, presso alcuni punti vendita selezionati, con un prezzo di 1.199 euro per la versione con processore Core i5-7Y54, 4 GByte di memoria di sistema e disco allo stato solido da 256 Gbyte. Fra i suoi accessori spiccano il MateDock2, sicuramente utile per aumentare il ventaglio delle porte di connessione del computer, e la MatePen. Entrambi sono proposti “fuori confezione” e costano 69,99 euro.

matebook

MateBook D

Notebook con dimensioni più da scrivania che non da viaggio, abbina alla diagonale da 15,6 pollici uno spessore che si ferma ai 17 mm, una cornice esterna di soli 6.2 mm e un rapporto screen-to-body del 83%. Huawei lo presenta come una prima scelta per un uso di tipo multimediale (dispone di audio Dolby Atmos con casse disegnate in collaborazione con Dolby) e in ottica business, grazie alla tastiera full-size con tasti ad isola e alla presenza di un processore Intel Core i7-7500U di settima generazione. In Italia per il momento non sarà commercializzato. I suoi costi vanno da 799 a 999 euro.

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...