Netflix mania

Oggi parliamo di Netflix, il colosso americano dello streaming online, il primo grande portale online che ha saputo sdoganare il mito della qualità dei contenuti (full HD) online a prezzi accessibili a tutti. Parliamo di un sistema che ha fatto breccia anche nel cuore degli italiani, sempre più alla ricerca di contenuti di qualità a prezzi non più impossibili. In Italia, infatti si è notato che dopo un primo momento di “timidezza”, il pubblico ha reagito contribuendo sensibilmente all’aumento del numero degli abbonati Netflix.

netlix

Dopo aver concesso la possibilità di scaricare i contenuti per poterli vedere offline, Netflix ha ora deciso di offrire ulteriori opzioni a quanti vogliono potersi godere film e serie televisive anche in assenza di una connessione Internet. Due grandi novità sono state protagoniste del mercato della tv in streaming online firmata Netflix: stiamo parlando del dispositivo con il quale vedere i contenuti multimediali – pc, tv e tablet – e soprattutto l’opportunità connessa alla possibilità di scegliere quando e quali contenuti guardare.

Recentemente è stato anche introdotto un aggiornamento dell’app Android di Netflix che permette di scegliere dove salvare gli spettacoli, consentendo di scaricarli anche su una scheda SD (sparisce quindi la limitazione che obbligava a effettuare il download sulla memoria interna).

In questo modo è teoricamente possibile scaricare molti episodi o molti film su più schede SD, costruendosi così un vasto catalogo di contenuti provenienti da Netflix.

Per evitare tuttavia che gli utenti si dedichino troppo al download e troppo poco allo streaming, Netflix ha deciso di introdurre dei limiti. Per esempio, ogni account ha a disposizione un numero massimo di download contemporanei, e inoltre il file scaricato è utilizzabile soltanto per un periodo di tempo limitato. Non solo, i contenuti salvati su scheda SD potranno essere riprodotti soltanto sul dispositivo dal quale sono stati scaricati in origine, insomma tante novità in casa Netflix per consentire agli utenti di godersi sempre più i propri programmi preferiti.

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...