Console Nintendo Switch: la novità del 2017

 

Il 2017 sarà un anno importante per Nintendo, dato che entro la primavera si vedrà il debutto della console Nintendo Switch, la nuova console da casa. Meglio: una console da casa che all’occorrenza si trasforma in portatile. Il progetto conosciuto fino ad ora come Nx, diventa ufficialmente Nintendo Switch: un tablet che può essere anche inserito nella sua base da collegare al televisore.

nintendo switch

La casa giapponese ha dichiarato che la Nintendo non ha intenzione di competere in potenza con la PlayStation 4 o la Xbox One, perché ritiene di poter basare il proprio successo su altri elementi: basti pensare a come la Wii, che nonostante offrisse una potenza di calcolo inferiore a quella dei suoi concorrenti, è riuscita a conquistare un enorme pubblico.

 

 

La Nintendo Switch usa il SoC Tegra X1, dispone di una CPU con quattro core ARM Cortex A57 e una GPU basata sull’architettura Maxwell. Ci sono poi 4 Gb di RAM e 32 Gb di memoria interna, con una velocità di trasferimento massima di 400 Mb/s. La console supporta la risoluzione 1080p a 60 fps, mentre il display della parte portatile è un LCD IPS multitouch a 10 punti di tocco contemporaneamente, da 6,2 pollici con una risoluzione di 1280×720 pixel.

Per la nuova console, fa sapere la Nintendo, stanno già lavorando editori e software house di livello. Fra gli altri vale la pena citare Activision, Bandai, Bethesda e Electronic Arts. La grande novità è che ora con un solo dispositivo offriranno due versioni, una da casa e l’altra portatile. Resta da capire se c’è ancora un pubblico per una console del genere. L’avessero presentata quatto anni fa, ai tempi della Wii U, per Nintendo sarebbe stato più facile. In attesa di maggiori informazioni, il prezzo ad esempio, la data di lancio: marzo 2017

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...