Il grande ritorno di Polaroid Originals

Oggi parliamo di Polaroid Originals, il tentativo disperato, di Project Impossible, di recuperare l’eredità dell’originale Polaroid. Nel 2001 la storica azienda è andata in bancarotta ed ha smesso di produrre le pellicole istantanee nel 2008. In seguito al fallimento dieci ex-dipendenti dell’azienda hanno acquisito l’ultima fabbrica della Polaroid, in Olanda, e hanno dato vita a Project Impossible, un progetto nato dalle ceneri dello storico brand di macchine fotografiche che si è fatto carico di mantenere viva una parte importante della storia della fotografia. Tra alti e bassi, passione e ingegneria inversa, la piccola società olandese è rimasta l’unica alternativa sul mercato delle pellicole per i vecchi modelli Polaroid delle serie SX-70, 600 e Spectra.

polaroid originals

Lo scorso Maggio, Project Impossible ha acquisito la proprietà intellettuale e i diritti sul brand Polaroid per dare vita a Polaroid Originals, un ritorno alle origini ma in chiave moderna, al passo con i tempi pur rimanendo fedeli a quello che è stato un vero e proprio tormentone fino ai primi anni ’90.

L’azienda ha lavorato duramente, ed oggi presenta OneStep 2, successore spirituale dell’originale macchina istantanea OneStep, commercializzata più di 40 anni fa e che ha contribuito enormemente alla diffusione del brand Polaroid.

polaroid originals

Fotografie istantanee, in chiave moderna

La nuova OneStep 2 è una macchina fotografica analogica: non c’è nulla di elettronico, tutta la magia avviene tramite tasti fisici e reazioni chimiche. Il design è stato aggiornato con l’aggiunta di funzionalità “contemporanee”, come la batteria interna di lunga durata (fino a 60 giorni), ricaricabile tramite cavo USB, e il timer per i selfie. Stop. Null’altro oltre i pulsanti di scatto. Anche lo spirito analogico rimane lo stesso. La fotocamera è compatibile con le pellicole della serie 600, in aggiunta al film “I-Type” progettato ad hoc per le nuove Polaroid Originals.

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...