Quomi e le ricette a domicilio

Quomi è stata la prima azienda ad aver introdotto in Italia i cosiddetti “meal kit” per preparare le cene a domicilio, scommettendo su un mercato che su scala globale è già decollato e che fra i suoi protagonisti annovera nomi come Blue Apron negli Stati Uniti ed Hello Fresh in Germania, realtà che superano già il miliardo di fatturato.
Quomi è una startup milanese fondata nel 2015 da Andrea Bruno e Daniele Bruttini (entrambi ex Zalando). Dopo i 250mila euro raccolti nei primi 18 mesi di vita la società ha chiuso ora il suo secondo round di finanziamento da 600mila euro a firma di un gruppo di investitori privati. Attiva in tutta Italia da gennaio 2016, Quomi ha raggiunto più di 2.500 clienti e spedito oltre 45mila pasti; fra i fornitori fissi già consolidati ci sono marchi storici dell’industria gastronomica italiana come il pastificio Latini, l’azienda olivicola Marina Colonna e il caseificio Fior di Latte, la Barilla, Caffè Vergnano, Delicius, Perugina. Per il resto, Quomi è sempre alla ricerca di prodotti di qualità e ingredienti di nicchia che possano conferire un gusto in più ai piatti, anche quelli più semplici.

quomi

L’aumento di capitale, come hanno spiegato i due co-founder, “è servito a completare il team con figure chiave e per puntare alla crescita sul mercato italiano grazie alle maggiori risorse disponibili per attività mirate di marketing e comunicazione”. La convinzione di Quomi è quella di aver costruito una catena del valore solida per supportare un servizio che permette di ricevere comodamente a casa (ogni settimana, con un abbonamento flessibile da cui selezionare le ricette preferite) un box con ingredienti freschi e predosati rispetto a un menu ispirato ai valori tipici della dieta mediterranea.

Come funziona Quomi e a chi si rivolge

Quomi è un servizio di delivery come tutti gli altri con la sostanziale differenza che invece di portare piatti già pronti, vengono consegnati gli ingredienti per realizzarli. Le ricette vengono scelte dagli utenti sul sito e i kit selezionati partono direttamente dalla sede (Milano), naturalmente negli appositi contenitori in grado di mantenere e conservare al meglio la freschezza delle materie prime, vengono poi recapitati tramite corriere ogni martedì.

Il punto di forza di questa startup è da cercare proprio nella qualità delle sue materie prime e nelle ricette nuove proposte ogni settimana, in base alla stagionalità dei prodotti. Il progetto è rivolto a tutti, ma soprattutto è stato pensato per risolvere il problema del “non ho tempo o voglia di cucinare” tipico dei lavoratori più impegnati e con poco tempo libero.

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...