Tablet ai bambini: gli accorgimenti da prendere

Ormai da diversi anni i tablet hanno sempre più preso piede nella vita quotidiana di tutti noi. Sono degli apparecchi portatili, leggeri e talvolta anche più potenti dei normali computer. Dei mezzi imprescindibili, per chi lavora in mobilità o per chi ha bisogno di un supporto affidabile e portatile. La questione di dare un tablet ai bambini è sempre più dibattuta. Infatti se c’è da un lato chi si schiera per fare crescere i bambini con giochi più tradizionali, è pur vero che è sono in netta crescita le persone che vedono nei tablet, e più in generale nei dispositivi elettronici, un grande stimolo e occasione per l’apprendimento.

Perché scegliere un tablet per bambini?

La redazione del comparatore prezzi idealo.it ha da poco editato una bellissima guida sui consigli più importanti per l’acquisto di un tablet per bambini. I consigli più importanti, a nostro parere sono contenuti all’interno della lista con pro e contro della stessa guida. Sicuramente i tablet per bambini hanno un prezzo inferiore rispetto ai top di gamma e ai principali tablet per adulti. Molti di questi contengono già preinstallato un programma di protezione, in grado di bloccare delle pagine, evitare acquisti involontari e orientare l’uso del tablet ad uno scopo prettamente didattico ed educativo.

tablet per bambini

Aspetti negativi da osservare

Si parla poi di alcuni aspetti negativi degli stessi. Se è vero infatti che i tablet per bambini costano meno, è pur vero che hanno anche degli schermi che non sono proprio il massimo per i delicati occhi dei bambini. E’ infatti molto importante scegliere un tablet con una risoluzione adatta e una frequenza d’immagine abbastanza elevata da non affaticare oltremodo gli occhi. Ci sono poi anche altri problemi, tra cui la ridotta memoria e batteria e le dimensioni che chiaramente non possono essere più di tanto grandi.

Importanti accorgimenti

Un argomento molto interessante, sempre dibattuto e all’interno dell’articolo di Idealo.it è il seguente: è davvero fondamentale che i tablet che andiamo a consegnare ai bambini siano “tablet per bambini” ? Ricerche pedagogiche interessanti ci sveleranno che non è un aspetto negativo che il figlio si interfacci con i genitori al fine di organizzarsi per l’utilizzo dello stesso dispositivo. E’ importante tuttavia che il genitore faccia chiarezza e si faccia rispettare sull’effettivo utilizzo del tablet: questo non dev’essere visto come un giocattolo, ma come un mezzo per imparare e su cui valgono regole come per ogni altra cosa.

Importantissime sono poi le App che decideremo di installare sul nostro dispositivo per bambini. Sarà importante rispettare delle semplici regole, tra cui il facile utilizzo, le animazione che dovranno essere lente e non “a scatti”, totale assenza delle scene violente e così via

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...