L’app per Apple Watch che combatte gli incubi

Una nuova interessante applicazione per Apple Watch si staglia all’orizzonte; il suo nome è Nightware e si presenta con un compito ben preciso: combattere gli incubi generati soprattutto dallo stress post-traumatico. 

L'app per Apple Watch che combatte gli incubi

Il nuovo software è stato da poco approvato dalla Food and Drug Administration (Fda), ossia dall’organo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, e si basa sul monitoraggio accurato del battito cardiaco e dei movimenti del corpo durante il sonno abbinato ad un algoritmo sviluppato ad hoc per comprendere se si stanno avendo degli incubi in modo tale da poterli fermare in modo repentino.

Come funziona

Gli incubi sono una delle manifestazioni più comuni e pericolose legate allo stress post-traumatico, una sofferenza psicologica che può avere origine a causa di diversi fattori scatenanti come un evento o un periodo profondamente sconvolgente sia fisico che mentale. Nightware agisce in questi momenti  attraverso piccole vibrazioni, che rompono il processo senza destare l’utente, quasi come una gentile mano che muove in modo delicato la persona che sta evidentemente vivendo un sonno travagliato.

Naturalmente, Nightware (che non è ancora disponibile sull’App Store italiano) non va a sostituirsi né a strumenti terapeutici professionali né al medico stesso, ma è inteso come un possibile aiuto concreto per chi soffre, con ricorrenza, di incubi. L’app è utilizzabile soltanto quando si è a letto pronti a dormire perché potrebbe confondersi con stati d’animo simili a quelli provati durante l’incubo, per esempio mentre si guarda un film oppure in eventi della quotidianità diurna.

Apple Watch è sempre più proiettata verso il benessere e la cura della persona puntando in modo sempre più concreto alla rilevazione di importanti parametri di valenza medica. Ormai è noto quanto efficacemente lo smartwatch della mela morsicata possa monitorare l’attività cardiaca e infatti ci sono svariate testimonianze di persone letteralmente salvate dagli allarmi lanciati da Apple Watch.